News

    Valutazione attuale: 5 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

    Geo ci porta nella Marsica in Abruzzo, a ridosso del parco regionale Sirente-Velino (Rocca di Mezzo), dove ogni anno, verso la fine di maggio quando la neve si è ormai sciolta, ogni pastore ancora si prepara a partire per raggiungere quelli che sono chiamati i prati di Santa Maria, a circa 1.600 metri di altezza. Sono luoghi isolati dai centri urbani, scelti come meta dagli eremiti durante l'epoca medioevale.

    Valutazione attuale: 4 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

    La presenza dell'uomo in Abruzzo è documentata fin dall'età paleolitica. In quell'epoca gli insediamenti umani erano numerosi e sparsi in tutta la Regione. Nei pressi di Chieti e di Popoli sono stati fatti ritrovamenti importanti: strumenti litici di ogni tipo ed ossa di animali lavorate. Nel chietino la necropoli più importante è quella di Comino, presso Guardiagrele, risalente al X secolo a.C. Il Mesolitico non ha lasciato tracce significative. Di epoca neolitica è invece il celebre insediamento di Ripoli (2.200 a.C. circa), nella valle del torrente Vibrata, vicino a Corropoli. Si tratta di un grande villaggio di capanne in cui si producevano ceramiche dipinte. Queste ceramiche hanno contraddistinto un particolare tipo di cultura la quale si diffuse in molte zone d'Abruzzo (Val di Sangro, litorale di Fossacesia ecc.).

    © 2018 Abruzzotravel&food . Designed By ldr85

    Search